La leggenda delle pigne

leggenda delle pigneLa leggenda narra la storia di una famiglia povera che viveva in Germania, tra i monti di Hartz. L’inverno era rigido e loro non avevano nulla con cui nutrirsi, né legna per scaldarsi. La madre, allora, si recò nella foresta per raccogliere le pigne. Ne avrebbe usata qualcuna per accendere il fuoco e qualcun’altra per venderle e comprare del cibo. Iniziò, quindi a raccogliere le pigne, ma poi udì una voce che le sussurrò: – Perché stai rubando le pigne? -. Ecco che, accanto a lei, comparve un elfo. La donna gli raccontò la storia della sua vita. L’elfo allora, sorrise e la invitò ad entrare nella seconda foresta dove le pigne erano più belle. Raggiunta la foresta, la donna avvertì una certa stanchezza. Si mise, quindi, a sedere sul suo cestino per riposare. Improvvisamente una cascata di pigne le cadde addosso. Ella le raccolse subito e tornò a casa. Giunta sulle scale di casa si accorse che le pigne si erano trasformate in pigne d’argento. Non avrebbero sofferto più le pene della fame e del gelo. Da quel giorno, la gente che vive tra le montagne di Hartz suole tenere una pigna d’argento in casa come porta fortuna.

Un pensiero su “La leggenda delle pigne

  1. Anna Pace

    Io ne ho cinque mi porteranno fortuna?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.