Un coniglio sotto l’albero

Inserito il 17 novembre 2014 - Letto 1.599 volte - Nessun commento

Un coniglio sotto l'alberoChi l’ha detto che il coniglio è un animale prettamente pasquale?! Natale si avvicina, e tra i regali più gettonati spiccano quelli che riguardano il mondo degli animali, sopratutto i cuccioli. Cosa c’è di meglio dell’espressione del viso delle persone a voi più care quando si trovano davanti agli occhi una piccola pallina pelosa? Pensando all’animaletto domestico ideale solitamente l’attenzione si rivolge su cani e gatti, ma quest’anno la situazione potrebbe cambiare. Come? Adottando un coniglietto!

I conigli sono animali incredibilmente docili che riescono a donare tanto amore, ma allo stesso tempo impegnativi, costosi nella gestione e molto delicati. Regalare un coniglio per Natale significa regalare una responsabilità (com’è del resto per ogni animale), che comporta ovviamente il cambiamento delle abitudini giornaliere. I conigli, infatti, hanno bisogno di cure costanti e minuziose, ma a loro modo questi piccoli esserini dal musino irresistibile riescono a regalare tanto tanto affetto a chi li possiede. Sono animali alla pari di qualsiasi altro animale domestico: infatti, al contrario di quanto si pensa, i conigli non vanno tenuti rinchiusi in gabbia, bensì devono essere liberi di esprimere il proprio carattere gironzolando per casa e rapportandosi con i propri padroni.

Ogni anno in Italia vengono abbandonati centinaia di conigli da chi inizialmente pensava fossero facili da gestire, venendo presi poi in affidamento da associazioni no profit gestite da volontari con un grande cuore che fanno salti mortali per agire il più presto possibile su tutto il territorio. Per questo motivo regalare un coniglietto per Natale (ovviamente ad una persona che se ne possa prendere cura) è sicuramente un modo per aiutare queste associazioni, adottandone uno togliendolo dalla strada e regalandogli così un futuro migliore.

Esistono differenti razze di coniglio, in base a differenti caratteristiche quali la taglia, la lunghezza o il colore del pelo. Prima di tutto bisogna fare la distinzione tra coniglio “gigante” e coniglio “nano“, la cui differenza si deduce dal nome stesso. Le razze più conosciute son il nano, l’ariete e il testa di leone, a pelo lungo o corto. E’ assolutamente consigliato informarsi prima di adottare un coniglio, parlando con un veterinario o visitando i siti dedicati al mondo di questi animaletti.

Se quindi volete dare una svolta al vostro Natale facendo allo stesso tempo una buona azione, regalate una casa ad un coniglietto… sicuramente lui saprà come ripagarvi!

Argomenti:

Lascia un commento