Il pranzo di Natale

Inserito il 25 novembre 2010 - Letto 1.732 volte - Nessun commento

Il pranzo di NataleEbbene si, la tradizione ci vuole tutti attorno ad una bella tavola imbandita per il pranzo di Natale del 25 Dicembre. La tovaglia si veste a festa per l’occasione ed in casa aleggia un inebriante profumo che fa subito venire l’acquolina in bocca non appena si varca la soglia di ingresso. Nel preparare il pranzo per la festa di Natale mettiamo tutto il nostro impegno, questo perché la festa va onorata anche attraverso il cibo, non appaia banale o superfluo che in tutte le famiglie ci si prodighi per realizzare un pranzo di Natale ricco e succulento.

Non tutti possono portare a tavola ostriche e champagne, ma tutti, nessuna famiglia esclusa, nel proprio piccolo e con le proprie possibilità possono realizzare ottimi banchetti per le persone che amano. La cosa importante, infatti, non è quanto prelibate siano le vostre portate, ma il fatto che ci sia qualcuno per cui prepararle.

Ed è così che i carrelli della spesa si riempiono di mille ingredienti diversi, prosciutti, salami, formaggi, cotechino, ragù, arrosti, ce n’è per tutti i gusti.
L’ideale sarebbe quello di preparare un antipasto con prodotti tipici della vostra regione, salumi, formaggi, olive, sfoglie ripiene, torte salate, frittate tagliate a cubetti, parmigiane, caponate, insomma qualcosa che apra l’appetito e susciti un sorriso.

Il vostro pranzo potrebbe proseguire con un primo al forno, lasagne verdi o al ragù, un classico che farà felici i vostri bambini, oppure potete preparare un buon risotto, o una polenta accompagnata da carne a stufato.

Per secondo potreste servire un arrosto con patate, o una tasca di vitello ripiena con contorno di crema ai funghi, per dare anche una variante vegetariana potreste preparare uno sformato di finocchi e besciamelle o un flan di spinaci.

Per chiudere il vostro pranzo di Natale in bellezza non vi resta che portare a tavola la coppia delle feste panettone e pandoro, magari farciti, a tal proposito vi consigliamo la ricetta del pandoro farcito ma potete anche preparare un buon tiramisù o una bavarese piuttosto che una golosissima sette veli al cioccolato.

Il pranzo di Natale si trasforma nel volgere di qualche ora in un piacevole pomeriggio da passare in famiglia o con amici, il campanello che suona alla porta è l’annuncio di un nuovo ospite appena arrivato per farvi gli auguri, non potete di certo farvi trovare impreparati, preparate quindi nel pomeriggio un buon tè caldo o una cioccolata calda e servitela con qualche biscottino dessert, questo renderà ancora più intima e calorosa la vostra accoglienza; quattro chiacchiere, una partita a carte, i giochi dei bambini ed è così che l’aria di festa e di armonia sarà assicurata!

Buon Natale a tutti.

Argomenti: , , , , ,

Lascia un commento