Curiosità sulla Notte di San Silvestro

Inserito il 28 dicembre 2009 - Letto 1.606 volte - Nessun commento

Curiosità sulla Notte di San Silvestro La notte di san Silvestro o notte di capodanno, è quella che divide il 31 Dicembre dal 1° Gennaio. Nel 1691 Papa Innocenzo XII stabilì che venisse sancita come data d’inizio d’anno il Primo Gennaio. Da allora il calendario gregoriano viene usato universalmente, per convenzione, dunque, ogni anno ha inizio il 1° Gennaio. Prima dell’intervento di Papa Innocenzo XII, soprattutto nell’impero romano, ogni località attribuiva l’inizio dell’anno ad una data diversa. Ancora oggi in molte culture il capodanno non si festeggia il 1° Gennaio.
In Cina il capodanno viene festeggiato il giorno della seconda luna piena dopo il solstizio d’inverno,21 Dicembre. I festeggiamenti cinesi sono molto affascinanti, pensiamo ai draghi volanti simbolo di una cultura molto diversa da quella occidentale!
Anche nella cultura islamica ed in quella tibetana, così come in molte altre, il capodanno viene festeggiato in un altro periodo dell’anno. Tuttavia ,al di là di queste particolarità, convenzionalmente in tutto il mondo si fa riferimento alla data del 1° Gennaio per indicare l’inizio di un nuovo anno!
Il primo Gennaio è anche una festa religiosa, la chiesa cattolica celebra la Solennità della Madre di Dio, mentre la chiesa ambrosiana celebra la Circoncisione di Gesù.
La notte tra il 31 Dicembre e il 1° Gennaio è molto sentita in quasi tutte le culture, ogni paese ha proprie tradizioni e modi di vivere la festa, usanza molto diffusa è quella di sparare i fuochi d’artificio, così come di preparare grandi cenoni!
Tipicamente italiane sono le seguenti tradizioni: mangiare le lenticchie in segno di futura ricchezza, indossare biancheria intima di colore rosso. E’ caduta, invece, in disuso l’abitudine di gettare oggetti vecchi dalla finestra.

Argomenti: ,

Lascia un commento