Cena di Natale. I formaggi

Inserito il 25 novembre 2011 - Letto 1.738 volte - Nessun commento

Cena di Natale. I formaggiAvete pensato proprio a tutto. La tavola è pronta, le decorazioni sono al loro posto, le luci creano la giusta atmosfera, i regali sono già sotto l’albero, ma nel menù manca qualcosa. Normalmente il cenone di Natale si trascorre lentamente, tra una chiacchiera e l’altra, ma dopo grandi portate si ha sempre voglia di qualcosa di sfizioso da assaggiare. Ecco allora che arrivano in vostro aiuto i formaggi. Quali sono i tipi più buoni e particolari da far assaggiare in questa speciale occasione?

Prendete una formaggiera con la base in legno e il coperchio di vetro. I prodotti rimarranno più freschi. La maggior parte dei formaggi possono essere accompagnati da marmellate, salse, miele o confetture particolari come qualla di fichi o di radicchio.

Sicuramente un formaggio che non può mancare è il gorgonzola dolce, spalmabile, così delicato, che si può gustare con una fetta di pane, magari già affettata. Altro tipo può essere il formaggio creato con mascarpone, gorgonzola e salmone. Veramente ottimo! Per chi è alla ricerca di un gusto particolare è il formaggio al tartufo o svariati formaggi di capra. Uno che dovete avete in tavola è il classico formaggio grana, che potrete accompagnare con una marmellata di pere o con del miele. In questo periodo si mangiano molto i fichi. Ecco allora che potete abbinare la salsa di fichi al pecorino fresco o alla robiola. La salsa di radicchio, altra particolarità, la potete accompagnare al formaggio Asiago.

Se poi volete essere internazionali sbizzarritevi con i formaggi francesi: dal classico brie al roquefort, dal camembert al comtè.

Argomenti: ,

Lascia un commento